“Avvistamenti”, cinema per viaggi spaziotemporali

Una rassegna cinematografica che punta dal territorio allo Spazio

Avvistamenti

Avvistamenti

Manuela Di Dio 3 agosto 2018

Avvistare la città da una miriade di visuali differenti, cambiare prospettiva per scoprire una realtà in continua trasformazione. E’ una questione di punti di vista la rassegna cinematografica “Avvistamenti” che si terrà dall’8 al 22 settembre 2018 nel Parco Peppino Impastato presso la Biblioteca Collina della Pace, nel VI Municipio di Roma.


La rassegna cinematografica all’aperto sarà organizzata a cura del VI Municipio del Comune di Roma, dell’Istituzione delle Biblioteche di Roma, dell’Agenzia Spaziale Italiana e del Forum del libro. 15 giorni dedicati al cinema, all’arte e all’archeologia, ai libri e ai viaggi nello spazio aperti a tutti e realizzati dalle istituzioni che vivono sul territorio.


 


Nell’ambito della rassegna cinematografica “Avvistamenti”, le Biblioteche di Roma cureranno la selezione di film “Oltre la città”, il cinema delle periferie, che racconta una città in continua trasformazione. L’Agenzia Spaziale Italiana seguirà invece il filo dei “Viaggi nello spazio e nel tempo” presentando i più interessanti film di fantascienza degli ultimi anni, dai nuovi stili narrativi del cinema hollywoodiano alle più originali interpretazioni italiane del genere. Ogni proiezione sarà preceduta da una presentazione del film alla quale parteciperanno scienziati ed esperti nelle tematiche trattate, registi, attori o produttori e un critico cinematografico. Una incursione nello Spazio e nel tempo che condurrà gli spettatori alla scoperta del cinema d’autore ma anche di temi enigmatici, come la materia oscura, i buchi neri, i segnali di vita nell’Universo.