Nuovo design per New Glenn

L’azienda Blue Origin ha reso noto una sostituzione nel tipo di motore da utilizzare per il suo vettore, il cui lancio è in programma nel 2020

Il motore BE-3 (Blue Origin)

Il motore BE-3 (Blue Origin)

Giulia Bonelli 30 marzo 2018

Cambio di look per New Glenn. L’azienda statunitense Blue Origin ha appena presentato un nuovo design per il suo razzo, che dovrebbe effettuare il suo primo lancio nel 2020. Progettato a partire dal 2012, il vettore doveva inizialmente essere alimentato da sette motori BE-4 a metano e ossigeno liquido, disegnati e costruiti dalla stessa compagnia. Ora invece Blue Origin ha deciso di utilizzare al posto del BE-4 una versione ottimizzata del già testato BE-3, motore a razzo impiegato dall’azienda nel veicolo di lancio New Shepard.


“Abbiamo già fatto volare BE-3s – dice Clay Mowry, vice direttore marketing – e abbiamo già in programma lo sviluppo di BE-3U come terzo stadio per il New Glenn. Per noi aveva senso cambiare l’architettura, in modo da arrivare più velocemente al primo volo.”


In base alle stime dell’azienda di Jeff Bezos, questa modifica permetterà infatti di anticipare il lancio nel primo quarto del 2020. La descrizione completa dei cambiamenti al motore rispetto alla configurazione originale tuttavia non è ancora stata resa nota; ulteriori aggiornamenti sono attesi nei prossimi mesi.