Soyuz: il viaggio verso la Iss più veloce di sempre

Grazie al lanciatore russo Soyuz, i tempi richiesti per raggiungere la Iss si accorciano. Di recente il razzo ha portato in orbita il cargo Progress che ha raggiunto la Iss in 3 ore e 40 minuti

Soyuz

Soyuz

Ilaria Marciano 10 luglio 2018

Si tratta di un vero e proprio record, quello raggiunto grazie al razzo russo Soyuz che ha ridotto notevolmente la durata del viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale. Fino a poco tempo fa, infatti, i tempi richiesti per raggiungere il laboratorio orbitante si aggiravano attorno alle sei ore, mentre in passato sfioravano le 48 ore. Oggi, invece, possiamo dire di aver assistito ad una rivoluzione nel trasporto spaziale. Di ricente, infatti, la Souyuz ha lanciato in orbita il cargo russo Progress MS-09 che ha raggiunto la Iss in sole 3 ore e 40 minuti, consegnando un carico da 2.721 kg tra propellente, ossigeno e acqua. 


Il liftoff è avvenuto ieri, 9 luglio, alle ore 23:30 (ora italiana) dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakhistan. La Roscosmos ha dichiarato che è stato possibile ridurre le tempistiche per raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale grazie ad un potenziamento del razzo Soyuz, che avrebbe messo in orbita il cargo con una precisione maggiore.