Una pulsar da record per Nicer

La missione Nicer della Nasa ha individuato un sistema binario composto da una pulsar a raggi X che ruota attorno alla compagna a una velocità vorticosa

La pulsar IGR J17062–6143

La pulsar IGR J17062–6143

Giulia Bonelli 11 maggio 2018

Nicer si sta rivelando all’altezza delle aspettative. La missione Nasa pensata per studiare alcuni tra gli oggetti più affascinanti del cosmo, le pulsar, sta già scandagliando il cielo a raggi X e ha inviato sulla Terra i primi dati. L’analisi di queste informazioni ha permesso agli scienziati di trovare una particolare coppia di stelle: una di loro, IGR J17062–6143, ruota vorticosamente su se stessa e ha una densità elevatissima. Dopo alcune verifiche, gli astronomi hanno confermato: Nicer (acronimo di Neutron star Interior Composition Explorer) ha svolto bene il suo lavoro, e a meno di un anno dal suo lancio ha scovato una pulsar da record.   


La particolarità sta nella velocità di questo oggetto celeste: oltre al rapido movimento lungo il proprio asse, IGR J17062–6143 ruota anche molto rapidamente attorno alla stella compagna. Basti pensare che un’orbita completa dura più o meno quanto una puntata media di una serie su Netflix: 38 minuti. Si tratta di un tempo molto breve, considerando anche che la distanza tra i due oggetti celesti è di circa 300.000 chilometri.


Questa scoperta fornisce agli scienziati un nuovo, fondamentale tassello per comprendere la nascita e l’evoluzione delle pulsar. “Da un punto di vista terrestre – commenta infatti Zaven Arzoumanian, leader di Nicer per la Nasa – le stelle di neutroni sono un laboratorio di fisica davvero unico. Non possiamo ricreare le condizioni di una stella di neutroni da nessuna parte nel nostro sistema solare, e uno degli obiettivi chiave di Nicer è proprio studiare la fisica subatomica che altrimenti sarebbe inaccessibile.”