Viaggio all'origine di (quasi) tutto

Un compendio dal taglio originalissimo che racconta come quasi tutto è cominciato, scritto dall'editor di New Scientist e disegnato dalla direttrice creativa di Google

La copertina del libro

La copertina del libro

Manuela Proietti 2 febbraio 2018

Vorreste sapere da dove viene la lanugine dell'ombelico? Sapevate che mangiare le caccole, secondo un medico austriaco, farebbe bene al sistema immunitario? Vi siete mai chiesti a quando risale la prima sbornia? E perché c'è voluto tanto per inventare la ruota? Se siete di quelli che almeno una volta nella vita è caduto nelle maglie di Focus, non potrete smettere di sfogliare L'origine di (quasi) tutto, un compendio sul tema dell'origine di tutte le cose o quasi, frutto dell'idea e della penna di un più che autorevole science writer, Graham Lawton, responsabile editoriale di New Scientist. 


Dall'origine per antonomasia, il Big Bang, a come sono nate le invenzioni che hanno fatto la storia, passando per le origini della vita, della civiltà e della conoscenza, il volume ci conduce nel lungo viaggio dell'evoluzione e suggerisce degli spunti sul perché oggi siamo come siamo, utilizzando un approccio divertente ma sempre scientificamente severo, tradotto graficamente nelle azzeccate illustrazioni di Jennifer Daniel, direttrice creativa presso Google. 


In 53 capitoletti Lawton e Daniel riescono a mettere davvero quasi tutto, dando la stessa dignità ai grandi interrogativi della scienza e ad argomenti meno nobili ma altrettanto fondamentali nel racconto dell'evoluzione, quali l'igiene personale, i peli, i pidocchi e i meme. Certo, la lista degli esclusi non può che essere lunga, e tra questi figurano - lo dice lo stesso Lawton nella prefazione - anche le origini del gelato alla Viennetta e del cricket. E' possibile, ammette l'autore, che finiscano in un secondo volume dal titolo Le origini di (quasi) tutto il resto. Staremo sintonizzati. 


Ad ogni modo, L'origine di (quasitutto è uno di quei libri che si può leggere tutto d'un fiato o poco alla volta, ma non necessariamente dall'inizio alla fine. Da aprire quando si ha voglia anche solo per qualche minuto, saltando da una pagina all'altra guidati dalla curiosità. Chiaro, interessante, bello da sfogliare e adatto a ogni età (io e mia figlia di tre anni e mezzo facciamo i turni per leggerlo). Deve essere piaciuto anche a Stephen Hawking che ne ha scritto l'introduzione. 


  


L'origine di (quasi) tutto  


Per fare una torta, devi prima inventare l'Universo 


Di Graham Lawton e Jennifer Daniel 


2016 Edizioni Dedalo  


256 pp. 


Prezzo 24,00 euro