Una radiogalassia da record

Un team di astronomi ha scoperto la radiogalassia più lontana da noi mai individuata. I risultati su su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.

La radiogalassia più distante

La radiogalassia più distante

Redazione 7 agosto 2018

Si trova a 12 miliardi di anni luce da noi e appartiene all’epoca in cui il nostro universo aveva solo il 7% della sua età attuale. È la radiogalassia più distante mai scoperta fino ad oggi, scovata da un team di ricerca guidato dallo studente di dottorato Aayush Saxena. Questo risultato, ottenuto grazie al telescopio Gemini alle Hawaii e al the Large Binocular Telescope in Arizona, è stato appena pubblicato su Monthly Notices of the Royal Astronomical Society.


La luce di questa galassia è apparsa agli astronomi come più rossa a causa di un effetto noto come spostamento Doppler. In base a questo fenomeno, maggiore è la velocità con cui una galassia si allontana da noi, maggiore è il suo spostamento verso il rosso. Le galassie radio sono oggetti molto rari nell’universo: sono galassie colossali con un buco nero supermassiccio nel loro centro che si accresce inglobando gas e polvere nei suoi dintorni.


L’esistenza di tali galassie nel lontano universo è importante per comprendere meglio la nascita e l’evoluzione degli agglomerati di stelle nel cosmo. Lo studio di queste galassie radio getta anche una nuova luce sul processo che ha portato alla nascita di buchi neri primordiali, fondamentali per la crescita delle galassie stesse. “È molto sorprendente – commenta Aayush Saxena, prima firma dello studio – che queste galassie abbiano costituito la loro massa in così poco tempo. Le galassie radio ospitano buchi neri supermassicci, ed è straordinatio trovare oggetti simili che abbiano quasi la stessa età dell’universo.”