Tutela delle biodiversità, al via Photo Ark

Al National Geographic Festival delle Scienze di Roma va in scena Photo Ark, l'ambizioso progetto di Joel Sartore

La locandina della mostra

La locandina della mostra

Fulvia Croci 18 aprile 2018

Mostrare la posta in gioco e far sì che le persone se ne curino finchè c’è tempo. Questo è il messaggio che Joel Sartore fotografo e ideatore della Mostrs Photo Ark, vuole tramettere al mondo col suo lavoro. Un’opera monumentale quella di Sartore, che nel corso di 12 anni ha deciso di ritrarre più di 7.400 specie ai quattro angoli del mondo in oltre 300 zoo.


La mostra, aperta fino al 22 aprile ha lo scopo di rendere consapevole l’uomo del rischio che stanno correndo moltissime specie minacciate dalla perdita del loro habitat, dalla cacccia e dai cambiamenti climatici. L’esperienza della mostra non finisce qui. Grazie a una serie di touch screen che presentano l’intero archivio fotografico di Sartore, i visitatori potranno acquisire una serie di ulteriori informazioni e curiosità sulle specie a rischio di estinzione.


Il pubblico potrà inoltre ‘toccare’ con mano il lavoro del fotografo grazie all’esperienza della realtà aumentata che permetterà di simulare l’interazione con gli animali. Appuntamento a domani con un nuovo report dal Festival di AsiTv e Global Science

commenti